Benvenuto su Diario Privato, il sito che ti racconta tutte le novità porno erotiche del mondo del web. Su Diario Privato troverai racconti erotici, recensioni dei migliori siti porno disponibili sulla rete, filmati porno e interviste alle ragazze cam più brave ed intriganti. Preparati ad allargare i tuoi orizzonti sessuali e partecipa anche tu inviandoci i tuoi racconti erotici, raccontandoci le tue storie di sesso o le tue fantasie sessuali più perverse. Il materiale inviato dagli utenti sarà pubblicato in forma del tutto anonima!

Sesso tra le dune – Racconto erotico anonimo

Racconto archiviato in Racconti Erotici in data -
Awe

Racconto erotico di una estate di sesso tra le dune ricevuto in forma anonima da un nostro lettore.

Salve a tutti. Siamo una coppia campana sposata da 25 anni e da un pò di tempo siamo interessati ed attratti dall’esibizionismo. Questa estate io e mia moglie abbiamo conosciuto un amico con il quale abbiamo fatto dei giochini un pò spinti e realizzato le nostre fantasie erotiche. Nella località di mare dove abbiamo trascorso le vacanze, io e mia moglie avevamo l’abitudine di passare tutti i pomeriggi in una zona di spiaggia isolata, tra le dune, dove ci mettevamo a prendere il sole nudi, in tranquillità e lontani da occhi indiscreti.

Un giorno, mentre eravamo stesi al sole, passò un uomo che conoscevamo di vista perché alloggiava nel nostro stesso villaggio vacanze. Lui, con la scusa di domandarci se quello dove ci trovavamo era un posto per nudisti o naturisti, si fermò a prendere il sole vicino a noi. Così, mentre io spalmavo l’olio sulla schiena di mia moglie, lui si mise in libertà spogliandosi fino a denudarsi del tutto. Parlando da uomo, devo dire sinceramente che era davvero molto ben dotato.

Stette un pò con noi, chiacchierando del più e del meno sia con me che con mia moglie. Alla fine andò via, non prima di averci domandato se l’indomani ci avrebbe trovato nuovamente nello stesso posto tra le dune. Io stavo per rispondere con titubanza ma mia moglie Sara prese subito in mano la situazione salutandolo cordialmente e rispondendogli che il giorno dopo ci avrebbe certamente ritrovati nello stesso posto.

La sera io e mia moglie scopammo e nello scoparla stuzzicavo mia moglie chiedendole se le sarebbe piaciuto pompare l’arnese del nostro nuovo amico. Mentre scopava lei si lasciò scappare sussurrando: “Magari, hai visto che cazzo enorme che aveva?”. Il giorno dopo pranzammo e subito dopo non vidi l’ora di andare al mare, allo stesso posto tra le dune di sabbia dove eravamo stati il giorno precedente. Ero ansioso perché aspettavo l’arrivo del nostro amico e non sapevo ancora se le mie fantasie erotiche sarebbero diventate realtà.

Ci rinfrescammo un poco facendo un tuffo in acqua e mentre stavamo uscendo per ritornare alla nostra spiaggetta dietro le dune ecco che lo vedemmo arrivare. Ci salutò e tutti assieme ci avviammo dietro le dune lontani da occhi indiscreti. Mia moglie Sara si tolse subito il costume e si sdraiò sul suo asciugamano a pancia all’aria con le gambe bene aperte. Sembrava davvero che lo stesse invitando ad entrare dentro di lei e a possederla. Anche lui non perse tempo e si denudò quasi subito mettendo a nudo un arnese davvero grosso sebbene fosse ancora moscio. Due giorni più tardi mia moglie, orgogliosa e perversa, lo misurerà con il metro portatile registrando una lunghezza di 24 centimetri.

Il nostro amico si mise a suo agio e, chiacchierando, venne fuori che lui era bravissimo a fare i massaggi. Sara lo assecondò, gli disse che soffriva di cervicale e che un massaggio alla schiena di certo le avrebbe giovato. Così, dopo qualche minuto, lei si girò a pancia in giù e lui incominciò a massaggiarle la schiena. Decisi di lasciarli soli per un pò e con la scusa di volermi rinfrescare andai a farmi un tuffo in acqua.

Tornato dal tuffo, trovai che mia moglie era seduta sulle ginocchia, a pecora, e che lui le stava masturbando la figa. Mi avvicinai a guardare e mi accorsi che mia moglie era già tutta bagnata. La toccai anch’io e da quanto era umida le mie dita le entrarono subito nella figa. Passai davanti e la baciai in bocca mentre il nostro amico rimaneva dietro continuando a masturbarle la passera. Dopo poco si presentò anche lui davanti a mia moglie e le mise di fronte alla bocca il suo enorme cazzo che già era diventato turgido.

Lei incominciò con un bel pompino e gli fece venire il cazzo durissimo. A questo punto il nostro amico tirò fuori un preservativo e se lo infilò, quindi iniziò a scoparsi mia moglie da tutti i lati. E’ stato bello sia per Sara che per me e abbiamo passato allo stesso modo i due pomeriggi successivi, sempre nello stesso posto facendo sesso tra le dune. La sera mi scopavo nuovamente mia moglie nel nostro letto e godevamo da matti entrambi al pensiero di come quello stesso pomeriggio fosse già stata scopata tra le dune dal nostro amico.

Story Credits: Utente Anonimo

Riv

Lascia un commento su “Sesso tra le dune – Racconto erotico anonimo”

  • Xcams

Diario Privato Logo

ATTENZIONE!

Questo sito internet è destinato ad un pubblico maggiorenne e contiene testi, foto e materiale audiovisivo di adulti consenzienti ripresi in atteggiamenti espliciti di natura sessuale. Se non vuoi visualizzare tale materiale ESCI immediatamente da questo sito. Andando oltre, confermi che hai almeno 18 anni di età (21 dove applicabile) e che stai accettando di visualizzare contenuti espliciti di natura sessuale. ENTRANDO nel sito, confermi di aver compreso ed accettato quanto esposto sopra.